Il Gusto del Teatro

L'Italia è famosa in tutto il mondo per il proprio patrimonio artistico e culturale. Culla di popoli dagli illustri trascorsi, territorio che ha visto crescere potenti civiltà come quella romana ed etrusca e fulcro di grandi rivoluzioni storiche, scientifiche e culturali. L'antica tradizione culturale e artistica dell’Italia è un sicuro motivo di vanto e orgoglio per tutto il territorio nazionale, un potente mezzo di comunicazione di ideali e valori ed un forte attrattore turistico che oggigiorno riversa decine di migliaia di visitatori l'anno sulle coste della nostra penisola. Ogni regione, provincia e comune dello stivale conserva un patrimonio artistico e culturale di grande spessore che si esprime non solo nelle infrastrutture di pregio, nei reperti archeologici e nelle installazioni artistiche più moderne, ma anche in forme d’arte quali la poesia, la prosa e il teatro.

Tutto questo vale anche e soprattutto per la Regione Campania. In tale contesto si colloca la diciassettesima edizione della “Rassegna Teatrale – Il Gusto del teatro” promossa dal comune di Scisciano in partenariato con i comuni di Mariglianella e San Vitaliano. Il legame che la comunità di Scisciano ha con il teatro è sempre stato molto forte e radicato, com’è radicata l’attività di compagnie amatoriali e non, sin dal primo dopoguerra. Ancora oggi operano sul territorio del comune di Scisciano ben otto compagnie teatrali coordinate dall’Ente Teatro Autonomo di Scisciano. Analoga situazione viene riscontrata nei comuni partner del progetto.

Il teatro non deve essere considerato mero momento di evasione, ma deve avere lo scopo di formare ed orientare l’essere umano: supportare la persona nella presa di coscienza della propria individualità e nella riscoperta del bisogno di esprimersi al di là delle forme stereotipate, credendo incondizionatamente nelle proprie potenzialità.

Il teatro allena gli individui ad affrontare con maggiore sicurezza il reale, li aiuta a comprendere la difficile realtà sociale in cui vivono e li sostiene nel loro lavoro di crescita.

Il teatro può aiutare a riscoprire il piacere di agire e di sperimentare forme diverse di comunicazione, favorendo una crescita integrata di tutti i livelli della personalità.

In tal senso è uno strumento educativo in grado di restituire una centralità sia fisica che spirituale all’essere umano, nell’ottica di un nuovo umanesimo in cui, se non è più possibile fare riferimento a valori assoluti e ideologie, è comunque auspicabile un’unità delle conoscenze e delle esperienze intorno alla figura umana.

Il teatro può ridare dignità all’uomo valorizzandolo e offrendogli un percorso di crescita e di sviluppo che lo rende soggetto sociale attivo, in grado di guidare il cambiamento e non di diventarne vittima.

Da tali considerazioni, unite alla storicità dell’attività teatrale sul territorio del comune di Scisciano, nasce la volontà di dar vita ad un evento il cui scopo primario è quello di promuovere la diffusione dell’arte e della cultura teatrale e di sostenere la crescita morale, spirituale, culturale e sociale dell’uomo attraverso ogni forma di spettacolo.

Obiettivi specifici della diciassettesima edizione della “Rassegna Teatrale – Il Gusto del teatro”:

  • Valorizzare la locale tradizione teatrale in sinergia con i comuni partner
  • Valorizzare le locali risorse artistico-culturali, nonché i luoghi simbolo del territorio, attraverso l’arte teatrale
  • Intercettare i flussi turistici di matrice culturale
  • Ampliare l’offerta culturale del territorio
  • Creare momenti di confronto tra uomini di cultura provenienti da diverse realtà territoriali al fine di intraprendere percorsi comuni
  • Favorire l'idea di cultura intesa come forte attrattore turistico per piccole e medie città
  • Promuovere il teatro presso le nuove generazioni

Tali obiettivi vengono perseguiti attraverso la realizzazione di un innovativo format che, come indica anche il nome stesso della manifestazione, coniuga la locale tradizione teatrale con l’eccellenza delle produzioni tipiche del territorio. Infatti, tale format prevede la degustazione di un prodotto/piatto tipico del territorio di riferimento a seguito di ciascuna rappresentazione teatrale prevista dal calendario della rassegna. Ne segue che l’ulteriore obiettivo dell’evento è la valorizzazione della tradizione agroalimentare locale.

 Il format su indicato si svolgerà unitamente ad attività collaterali quali un Laboratorio teatrale e l’evento “Natale in Piazza”.